OldWildWeb Logo
Accedi o Registrati

Cucine tipologie

Le tipologie di cucine: elettrica o a gas


Cucina a gas o cucina elettrica

La cucina a gas è sicuramente lo standard utilizzato in Italia anche se ultimamente grazie alle nuove e innovative tecnologie ci sono sempre più persone che scelgono l'alternativa la cucina elettrica.

Entrambe le tipologie di cucine presentano pro e contro, procediamo per gradi analizzando le due tipologie.

Cucina a Gas

La cucina a gas prevede per legge un ambiente ben aerato, è necessario infatti dotare la cucina di buchi per l'aria a causa del gas che potrebbe disperdersi nell'ambiente, il rischio esplosione è sempre concreto nel caso di malfunzionamenti i fatti di cronaca riguardo le esplosioni ne sono la prova inconfutabile.

La necessita di aerare la cucina con dei fori sulle pareti causa problemi di dissipazione termica con la conseguenza che si utilizzerà più riscaldamento durante l'inverno.

Un altro svantaggio è sicuramente la pulizia dei fornelli, risulta essere un operazione piuttosto complicata e faticosa.

Il più grande vantaggio della cucina a gas è sicuramente quello di essere indipendente dall'elettricità, è possibile cucinare anche in assenza di corrente elettrica e questa caratteristica rende adatta la cucina a gas anche con contratti elettrici standard da 3KW.

Cucina elettrica

La cucina elettrica, a differenza di quella a gas non richiede i fastidiosi fori d'aerazione sulle pareti della cucina, infatti non è necessario proprio il gas e di conseguenza non vi è nemmeno il pericolo esplosione ne il problema di dissipazione termica della cucina dovuto alla presenza dei fori sulle pareti.

A differenza della cucina a gas, quella elettrica è semplicissima da pulire i piani di cottura sono piatti una passata con la spugna ed il gioco è fatto.

Il più grande svantaggio della cucina elettrica non è tanto il costo dell'elettricità per cucinare dato che solitamente i costi d'esercizio non sono cosi alti come si potrebbe pensare, (facendo a meno dell'allaccio del gas sicuramente si risparmierebbe denaro) ma i contratti standard da 3 KW con potenza limitata.

Con un contratto da 3 KW si potrebbero avere problemi di superamento della potenza, ma questo problema è relativo all'uso che si fa dell'energia elettrica, ovviamente con un contratto da 3KW è impensabile pensare di utilizzare in contemporanea lavatrice, fornelli elettrici, scaldabagno, condizionatore e 10 tv, bisognerà necessariamente utilizzare gli elettrodomestici uno o due per volta a meno che non si desidera beneficiare di un contratto elettrico con potenza superiore.
In poche parole se non si è molto esigenti e si evita di utilizzare tutti gli elettrodomestici in contemporanea non vi saranno grossi problemi con la cucina elettrica nemmeno con un contratto da soli 3kw.

Riguardo le tipologie di cucine elettriche vi sono quelle che funzionano col principio delle resistenze elettriche e quelle ad induzione elettromagnetica ma anche la tipologia mista che è sicuramente la migliore per quanto riguarda la cucina elettrica.

La tipologia di fornelli con resistenza elettrica è molto simile a quella a gas, una parte rovente scalda la pentola o padella trasferendo il calore attraverso il contatto fisico, nella cucina a gas le fiamme libere scaldano il contenitore mentre con i fornelli elettrici è una parte metallica a scaldare i contenitori, i tempi di cottura sono più o meno simili con entrambe le tipologie.
Le cucine elettriche richiedono sempre un fondo piatto e regolare delle pentole e padelle.

Le cucine elettriche ad induzione sono più moderne di quelle basate sulla resistenza e molto interessanti, infatti tramite dei campi elettromagnetici generati dal fornello viene riscaldato direttamente il fondo della padella o della pentola con il vantaggio di ridurre drasticamente i tempi di cottura fino al 55% di conseguenza si riducono anche i costi dell'energia elettrica utilizzata, l'efficienza energetica del sistema è molto elevata.
Le cucine ad induzione richiedono sempre un fondo in acciaio delle pentole e padelle, ancora meglio se sono specifiche per l'induzione.

Per quanto riguarda la tipologia, quella completamente ad induzione è generalmente sconsigliata con i contratti da soli 3KW, i fornelli ad induzione spingono sui consumi istantanei (anche se più economici di quelli a resistenza) in questo caso potrebbe presentarsi il problema di superamento della potenza.

Mentre con una tipologia mista o solo a resistenza facendo un pò di attenzione ci se la può tranquillamente cavare anche con un contratto da 3kw e con tutti i tipi di pentole e padelle presenti sul mercato.



Cucina a gas Cucina elettrica Fornello induzione magnetica





Il tuo nome (opzionale)
E-Mail (non verrà pubblicata)
Il tuo sito web (opzionale)
Notifiche