OldWildWeb Logo
Accedi o Registrati

Cause della crisi economica 2008

Cause e conseguenze della crisi economica del 2008


Cause della crisi economica 2008

La crisi economica del 2008 è stata causata da anni di politiche economiche errate, il motivo principale è la cattiva gestione di mutui e finanziamenti.

Con l'invenzione dei mutui e finanziamenti le banche e gli investitori in generale, hanno smesso di comprare titoli di stato a basso rendimento per ottenere maggiori profitti dalla concessione di prestiti e mutui, questo è uno dei motivi per il quale i debiti pubblici dei paesi sviluppati vengono acquistati da altri finanziatori esteri, si pensi ad esempio al debito pubblico americano verso la Cina.

Nella situazione normale le banche erogavano mutui e finanziamenti solo a buoni e ottimi pagatori, con un rischio di perdita limitato e un ottimo margine di guadagno, in questa situazione le famiglie che richiedevano mutui ci guadagnavano grazie all'acquisto di una casa il cui valore aumentava nel tempo, le banche invece ottenevano ottimi ricavi dagli interessi del mutuo.
Questa situazione era ottimale e consentiva a tutti di guadagnarci.

Le banche o meglio i venditori delle banche i brokers, per ottenere sempre più guadagno (tramite provvigioni) sono arrivati a concedere mutui fino al 100% e finanziamenti anche verso cattivi pagatori con lo scopo di far guadagnare di più prima o poi anche gli investitori recuperando gli interessi e il denaro prestato.
Il risultato per gli investitori è stato quello di trovarsi sempre meno capitale, più rischi e più case da vendere (espropriate ai cattivi pagatori).

L'eccessiva quantità di case non vendute ha causato un ribasso generale dei prezzi nel settore immobiliare con la conseguenza di far perdere soldi alle banche che hanno recuperato le case dei non pagatori per rivenderle ad un prezzo inferiore di quello acquistato con i soldi da loro concessi.
In questa situazione tutti hanno iniziato a perderci, portando addirittura alcune banche sull'orlo del fallimento.

Conseguenze della crisi economica

La mancanza di capitale degli investitori ha causato un grande disastro economico: rialzo dei tassi di interessi nei mutui e prestiti per cercare di recuperare il denaro perso, mancanza di fondi per gli investimenti necessari a far evolvere le imprese, gli stati sono stati costretti a stampare più soldi con la conseguenza di far scendere il valore della moneta e far aumentare l'inflazione in modo esponenziale, l'effetto paura ha frenato ancora più i consumi, già al minimo a causa della riduzione dei redditi delle famiglie, la disoccupazione in aumento è il fenomeno più preoccupante della crisi.

Tornare alla normalità dopo una crisi di questa portata non sarà semplice, serviranno politiche economiche serie e senza speculazioni, la crisi del 2008 potrebbe durare ancora diversi anni.





Il tuo nome (opzionale)
E-Mail (non verrà pubblicata)
Il tuo sito web (opzionale)
Notifiche