OldWildWeb Logo
Accedi o Registrati

Gli svantaggi di internet

Quali sono gli svantaggi di Internet: Fake news, Pericoli per la privacy, Cyberbullismo, Haters, Trolls, Truffe online, Virus, Attacchi Informatici, catene di San'tAntonio, mode folli

Gli svantaggi di internet
Gli svantaggi di internet, tutti i pericoli e problemi legati alla rete: Fake news, Pericoli per la privacy, Cyberbullismo, Haters, Trolls, Truffe online, Virus, Attacchi Informatici, catene di San'tAntonio impariamo a sopravvivere nella rete.

Gli svantaggi di internet

Dopo aver attentamente parlato di quali sono i vantaggi di internet, in questo articolo parleremo invece di quali sono gli svantaggi di internet e i problemi che internet porta nella società moderna.

Possiamo affermare con assoluta certezza che i problemi più grandi riguardo internet derivano non dalla tecnologia di per sé ma dall'uso sbagliato che se ne può fare. Ogni tecnologia può essere utilizzata nel modo sbagliato come ad esempio l'energia nucleare che da una parte può soddisfare problemi energetici di intere nazioni se sfruttata in centrali nucleari ma dall'altra minacciare l'estinzione dell'umanità sotto forma di bomba atomica.

L'uso errato di Internet può arrecare danno anche alle persone comuni che in buona fede ne fanno uso, non per colpa ma per semplice ignoranza, ingenuità o poca familiarità con la navigazione.
In questo articolo inizieremo col parlare dei possibili problemi di internet e gli svantaggi di internet verso utenti normali per finire con elencare i peggiori usi che i malintenzionati ne fanno.

Dipendenza da social network, chat, e-mail
L'eccessiva ossessione per l'uso continuo di social network, chat, e-mail, web surfing è dannoso per i rapporti umani e per la propria salute, la dipendenza da internet è un problema riconosciuto come una vera e propria patologia basti pensare che ci sono reparti specializzati nella cura di internet dipendenza, tra i sintomi più gravi vi è la perdita di contatto con la realtà, depressione, insoddisfazione verso il mondo reale.
L'abuso di internet allontana le persone dai rapporti umani per favorire quelli virtuali, gli internet dipendenti passano la maggior parte del proprio tempo in rete, si perdono nel mondo virtuale privandosi di quello che invece è il vero aspetto sociale del mondo reale.
Quando per gli internet dipendenti condividere sui social network diventa più importante di vivere c'è qualcosa che non va!
Il fenomeno dell'internet dipendenza è in continua crescita, in alcuni sondaggi negli Stati Uniti D'America emerge che la maggior parte delle persone preferirebbe rinunciare al sesso piuttosto che alla propria connessione internet. Non c'è da meravigliarsi se tra le cause più comuni di incedenti stradali vi è l'abuso dei social network e chat che causerebbero fatali distrazioni durante la guida.

Il sacrificio della privacy
Il prezzo più grande da pagare quando si utilizza internet in maniera tradizionale è sicuramente quello di sacrificare la propria privacy, accedendo ad internet le multinazionali più potenti raccolgono ed analizzano i dati delle masse per scopi commerciali, statistici, e qualsiasi altra cosa gli arrechi dei vantaggi di qualsiasi tipo. Bisogna essere consapevoli che dietro i server ci sono sempre amministratori e tecnici che possono guardare ed osservare ogni singola nostra azione, leggere le nostre email, le nostre chat guardare le nostre foto salvate in Cloud.
Nessuno può sapere con certezza come vengono trattati realmente i nostri dati personali, la privacy è praticamente impossibile da garantire su internet non bastano le leggi per tutelarci, qualsiasi nostra azione è tracciata e archiviata per giorni, mesi, anni o addirittura per sempre in rete.
E' noto che le agenzie di Intelligence possano accedere a qualsiasi dato relativo a chiunque utilizzi regolarmente internet e smartphone.
Non necessariamente bisogna essere degli 007 per accedere ad informazioni e dati sensibili altrui, attraverso i social network condividiamo sempre molti dati senza farci problemi, potenziali ladri ad esempio potrebbero facilmente sapere quando siete in vacanza e ripulirvi l'appartamento indisturbati, basta un amico in comune o regole sulla privacy permissive ed ecco che tutti sanno ciò che fate in un determinato momento!

Le fake news
Le fake news sono delle notizie false inventate con lo scopo di creare degli scandali o notizie bomba ad elevato interesse mediatico , sono spesso condivise in modo virale sui social network.
Lo scopo principale di queste notizie inventate è quello di far guadagnare denaro ai burattinai attraverso una rete di pubblicità online, il meccanismo è molto semplice attraverso i social network gli amministratori dei siti web di fake news pubblicano delle notizie false che vengono condivise tra migliaia di utenti generando traffico verso i loro siti web tramite dei link condivisi sui social network.
Questi truffatori diventano ricchi spacciando informazioni false per verità assolute, indignando i lettori con finte notizie bomba irresistibili da essere lette dalle ignare vittime.
La tendenza delle fake news è stata presa sul serio dalle grandi multinazionali che hanno schierato di recente vere task force di esperti il cui loro operato consiste nel bannare i siti web che ne fanno uso rendendoli poco visibili sulla rete.
Le fake news sono anche utilizzate per influenzare le masse, ad esempio per far guadagnare voti politici, diffondere odio verso minoranze o semplicemente per beffare le vittime.
Gli utenti di internet più esperti riconoscono facilmente le notizie false, tra le regole base del giornalismo e anche della raccolta di informazioni su internet c'è la regola di verificare sempre che la fonte sia attendibile, sempre meglio cercare una notizia da più fonti autorevoli e non dai siti anonimi e sconosciuti del web, le fake news possono essere dannose quando le vittime si fanno delle idee sbagliate su argomenti anche piuttosto importanti che riguardano salute, lavoro, vita di tutti i giorni e qualsiasi altro tema.

Le catene di Sant'Antonio
Alcune fake news dopo aver avvisato le vittime di catastrofi fittizie o di qualche scomodo problema inventato imminente, invitano a seguire delle istruzioni per rimediare alla situazione, ovviamente queste istruzioni sono totalmente inutili dato che il problema annunciato nemmeno esiste realmente e addirittura spesso sono istruzioni addirittura dannose per le vittime, dopo di che infine invitano a condividere le informazioni con tutti gli amici e conoscenti in modo da salvarli.
Le catene di Sant'Antonio sono particolarmente dannose e più credibili di altre bufale classiche perché le informazioni vengono trasmesse da amici e persone fidate, cosi facendo si tende a fidarsi ciecamente senza fare ulteriori indagini in merito.
Negli anni 90 circolavano varie catene di Sant'Antonio che invitavano le vittime a cancellare dei files del sistema operativo windows che stando al testo trasmesso erano dei pericolosissimi virus informatici, ma cosi facendo si danneggiava e comprometteva in realtà l'uso del proprio computer eliminando dei files che non erano assolutamente virus ma componenti software del sistema operativo.
Persino le persone più colte e intelligenti come professori universitari e medici cadevano in questo tranello fidandosi della fonte ovvero degli amici che avevano ricevuto questa notizia a loro volta probabilmente da qualche altro amico fidato.
Se è un amico a dirti qualcosa perché non ti fidi deve essere vero?
Ricordate sempre di verificare la fonte delle notizie anche se un vostro amico vi avverte di qualche pericolo, dubitate della fonte dell'informazione del vostro amico soprattutto se il messaggio termina con una frase che vi invita a diffondere la notizia!

Le diffusione di virus di computer
Gli hacker cattivi, denominati "crackers" in gergo tecnico sviluppano virus capaci di infettare miliardi di dispositivi tramite internet generando delle reazioni a catena, il primo computer infetto trasmette il virus verso altri dispositivi e cosi via moltiplicando l'infezione in maniera esponenziale.
La diffusione di un virus necessità di una vulnerabilità, un bug che consenta ai malintenzionati di far eseguire un codice malevole ad insaputa degli utenti, basta trovare un varco in un sistema operativo, in un software, in un tipo di server molto diffuso ed ecco che il gioco è fatto.
Il rischio di queste vulnerabilità è assai elevato, tutto il business moderno è affidato ai computer, se un domani dovesse venir fuori una grande falla in qualche sistema diffuso, aziende anche di grandissime dimensioni, governi, banche, e addirittura il mondo intero potrebbe subire ingenti danni. Provate ad immaginare anche per pochi istanti che cosa succederebbe se tutti i conti di tutte le banche del mondo venissero azzerati da un virus?

Le truffe online: phishing, spam e ingannatori
I meccanismi del phishing colpiscono ancora oggi non ostante gli internauti sono sempre più cauti ed esperti su questo tema, vi è mai capitato di ricevere delle e-mail simili a quelle della vostra banca, stessa grafica, stessi caratteri dove vi invitano a effettuare l'accesso con le vostre credenziali con qualche scusa sospetta e poi in realtà osservando bene l'url del sito web si tratta di un sito creato solo per ingannarvi? Lo scopo dei truffatori è quello di spillare soldi con metodi vari, clonano dei siti web rendendoli simili a quelli delle vostre banche con lo scopo di sottrarvi le credenziali d'accesso facendovi inserire i dati d'accesso reali da voi in finte form tramite un inganno.
Gli spammer inviano messaggi truffaldini a tutti gli indirizzi e-mail esistenti nella spam list cercando di trovare vittime ingenue, su miliardi di utenti c'è sempre qualcuno che cade vittima di questi sistemi.
Si stima che la stragrande maggioranza del traffico email su internet sia spam, un dato sconvolgente e questo fenomeno purtroppo è difficile da combattere dato che le e-mail partono da server installati in paesi incivili nel terzo mondo dove le autorità non riescono ad agire con efficacia.
I truffatori su internet, inventano storie assurde per adescare vittime ingenue sui social network con lo scopo di spillargli soldi.
I truffatori possono richiedere aiuti economici inventandosi storie assurde, addirittura fingendosi belle donne in difficoltà rimaste intrappolate in strane situazioni o paesi del terzo mondo, spesso fanno credere alle vittime di innamorarsi sfruttando la solitudine delle vittime che spesso cedono e inviano il denaro richiesto.
Di truffatori su internet c'è n'è davvero per tutti i gusti, l'importante è diffidare sempre dalle richieste di tipo economico, bisogna non essere cosi ingenui da mandare soldi a degli sconosciuti che ci hanno raccontato delle storie senza nessun riscontro reale.

La pirateria online
Internet è sfruttata dai pirati informatici per diffondere gratuitamente materiale coperto da copyright che andrebbe invece acquistato regolarmente, qualsiasi software viene oggi aperto e condiviso gratuitamente su internet, film, musica, libri e riviste.
Il fenomeno della pirateria causa la perdita di miliardi di dollari a software house, case discografiche, editori e aziende cinematografiche mentre arricchisce i pirati che generando un traffico notevole sui propri server riescono a trovare qualche metodo per guadagnare denaro con pubblicità o malware del pc.
Alzi la mano chi dopo l'arrivo di Napster non ha mai ascoltato un brano scaricato senza averne i diritti, guardato un film senza acquistarlo o utilizzato un software senza pagarlo, chi è senza peccato scagli il primo peer to peer.

Troll e Haters i vandali di internet
Quando scendono in campo Troll e Haters internet diventa trash, una vera pattumiera, questi individui si nascondono dietro un nickname sapendo di essere difficilmente perseguibili dalla legge sporcano il web rendendolo offensivo e squallido, non riescono a resistere dal riempire di parolacce il prossimo in chat, social network, sui siti web, nei forum e in qualsiasi altro strumento online offendendo senza motivo altre persone, ideologie, religioni in maniera incontrollata, senza nessun scrupolo e senza nessun motivo.
Gli haters inneggiano persino sanguinosi dittatori, diffondendo odio verso le minoranze per dar sfogo alle loro frustrazioni e insoddisfazioni.
Cosa fare di fronte persone cosi malate? semplice ignorarle.

Il cyberbullismo
Il fenomeno del Cyberbullismo è uno dei fenomeni attualmente più pericolosi presenti sulla rete soprattutto per le persone più deboli che potrebbero essere spinte a compiere atti estremi.
Non sono pochi i casi di cronaca dove il Cyberbullismo ha contribuito in maniera significativa al suicidio di sempre più persone, questo fenomeno è diventato cosi pericoloso a tal punto di richiedere leggi speciali ed unità speciali della polizia in ogni parte del mondo.
Sono esempi di atti di cyberbullismo le violazioni della privacy che avvengono quando delle persone terze diffondono online foto, video o informazioni strettamente personali di altre persone senza il loro consenso con il solo scopo di ridicolizzare e mortificare le vittime.
La creazione di notizie false, la diffusione di informazioni personali senza il consenso delle persone vanno a ledere la dignità altrui, l'offesa con parole, video, fotomontaggi e la loro diffusione incontrollata possono urtare molto la sensibilità delle vittime.
Proprio per via dell'architettura della rete internet, sfruttando soprattutto reti peer to peer ovvero i software di condivisione tipo emule e similari, ma anche per via della lentezza dei social network nel rispondere alle violazioni, chiunque può spargere a macchia d'olio video, foto, insulti e quanto altro attraverso la rete le autorità faticano ad arginare questi fenomeni che sono quasi irreversibili e in alcuni casi le condivisioni di materiali privati rischiano di diventare virali se non fermati immediatamente.

Adescatori online
Internet è accessibile anche dai minorenni, proprio questa caratteristica ha contribuito al fenomeno degli adescatori online, adulti che cercano di ammaliare minorenni, donne e persone deboli sul web.
Gli adescatori sono persone sicuramente malate e perfide che con la menzogna e l'inganno riescono a trovare delle vittime online da affascinare con belle parole, finte immagini, finte identità e qualsiasi menzogna adatta allo scopo, per poi incontrare nella vita reale e abusarle.
Avrete sicuramente sentito parlare di questi fenomeni nella cronaca nera, bisogna sempre essere vigili sul web e prestare attenzione, soprattutto istruire i più piccoli che si avvicinano a internet per le prima volta.

Il Deep Web, la parte più profonda di internet
Internet è la rete delle reti accessibile da chiunque in qualsiasi parte del mondo, la libertà d'accesso e la facilità di rendere la propria identità nascosta con tecniche informatiche più o meno avanzate ma alla portata di chiunque tramite dei software accessibili a tutti come Tor, ha reso possibile la nascita del deep web che come dice la parola stessa è il lato profondo di internet dove le attività illegali trovano rifugio.
Il deep web è un insieme di sotto reti di internet cifrate attraverso le quali i criminali possono offrire anonimamente servizi illegali a chiunque.
I criminali in cambio dei servizi ricevono compensi sotto forma di monete non rintracciabili come i Bitcoin, con i quali è possibile acquistare qualsiasi oggetto o servizio illegale che va ben oltre la vostra immaginazione, da documenti falsi, a droga, traffico di organi, omicidi e qualsiasi altra terribile illegalità.
Queste reti purtroppo contribuiscono a far arricchire le mafie criminali che si procurano facilmente sempre nuovi affari sfruttando la rete.

Le reti dei terroristi
Sfruttando la criptazione o nascondendosi dietro servizi apparente innocui come ad esempio le chat dei videogames i terroristi riescono a comunicare bersagli, organizzare atti criminali e coordinarsi in maniera efficiente e precisa.

Le mode folli che nascono online
Spesso nei social network nascono delle folli mode come ad esempio le sfide di selfie estremi dove i concorrenti si sfidano con delle foto scattate in situazioni pericolose come ad esempio sulla cima dei grattacieli, sopra le gru, cime di montagne scalando la meta senza protezioni o in prossimità dei treni che sfrecciano a grande velocità, non sono mancati anche casi di suicidi di massa organizzati online, sfide mortali di vario genere, bisogna sempre stare attenti e non farsi condizionare da queste mode letali che colpiscono soprattutto i più giovani.

Curiosità: internet diventerà un immenso deserto infinito di dati
Immaginatevi tra migliaia di anni, centinaia di anni, ma anche più semplicemente nel breve periodo di un paio di decenni come potrebbe diventare internet.
Le attuali tecnologie e informazioni messe online in futuro potrebbero creare un deserto dentro la rete.
Cosa succederà quando in futuro miliardi di persone moriranno abbandonando i profili dei social network, dati personali nei server Cloud come le proprie foto, video, documenti, e-mail e in generale informazioni in rete?
E' da ingenui pensare che le multinazionali cancelleranno i dati dei defunti utilissime per studiare le generazioni, ma in definitiva un giorno prima o poi diventeranno informazioni inutili confinate in deserti virtuali.
La desertificazione di internet avverrà quando una quantità impressionante di dati si depositerà in aeree deserte dove nessun altro internauta passerà facilmente, creando cosi quello che sarà il deserto di internet.
Le attuali tecnologie sono destinate a diventare obsolete entro pochi anni a causa della rapida evoluzione della tecnologia informatica rendendo i contenuti multimediali di oggi inutilizzabili.
Lo storico formato musicale mp3 è stato ufficialmente abbandonato e non verrà mai più supportato in maniera ufficiale, questa notizia non sembra vera eppure è proprio cosi, i computer del futuro tra diversi anni potrebbero non poter mai più utilizzare i formati file attuali.
Le immagini di oggi potrebbero non poter essere più visualizzate così come molte altre informazioni che verranno abbandonate nel web diventando come granelli di sabbia nel deserto, sarà forse il caso di tornare alle vecchie foto stampate per essere sicuri di poterle custodire per almeno 100 anni?

In conclusione
Internet è solo uno strumento che come tanti altri che può essere usato come abbiamo elencato qui sopra anche in cattivo modo causando nel peggiore dei casi indirettamente la morte delle vittime.
Questa tecnologia ha rivoluzionato la nostra vita e sicuramente offre più vantaggi che svantaggi, tuttavia gli utenti dovrebbero essere educati in maniera migliore rispetto ad oggi.

Sarebbe interessante introdurre nelle scuole questi temi cosi importanti sin dalle scuole elementari per migliorare la generazione degli internauti del presente e del futuro.



Gli svantaggi di internet il deep web

Articoli correlati



Il tuo nome (opzionale)
E-Mail (non verrà pubblicata)
Il tuo sito web (opzionale)
Notifiche