OldWildWeb Logo
Accedi o Registrati

Patente A quale prendere

I tipi di patente A, quale conviene prendere?


Quale patente A prendere?

La patente A è suddivisa in 3 categorie: A1, A2 e A3.

Patente A1

La patente A1 richiede un età minima di 16 anni e consente di condurre moto con massimo di 11KW la cilindrata massima per questa patente è quella di 125cc, con un rapporto peso potenza molto limitato.
La patente B è comprensiva di patente A1, tutti coloro dotati di patente B non dovranno conseguire quindi questa patente.

Patente A2

La patente A2 richiede un età minima di 18 anni e consente di condurre moto di qualsiasi cilindrata ma con una potenza massima di 25KW, entro un certo rapporto peso potenza.
La peculiarità molto interessante della patente A2 è quella che dopo 2 anni dal conseguimento si trasforma in patente A3, tutte le limitazioni vengono cosi rimosse.

Patente A3

La patente A3 richiede un età minima di 21 anni e consente di condurre moto di qualsiasi potenza e cilindrata. Il metodo piu breve per ottenere una patente A3 per i diciottenni è quello di conseguire l'A2 che dopo due anni diventerà A3 consentendo la guida di qualsiasi moto a soli 20 anni.

Come conseguire una patente A

Indipendentemente dal tipo di patente (A1, A2, A3) la procedura per ottenere una patente A è sempre la stessa, con la differenza che durante la prova pratica bisogna necessariamente condurre una moto che rientra nella categoria, meglio se con le marce in modo da sbloccare l'abilità a condurre moto con le marce.

Patente A presso la scuola guida

La patente A può essere conseguita in una scuola guida, in questo caso la scuola si farà carico di eseguire la burocrazia oltre al mettere a disposizione una moto per le guide e l'esame.

Patente A da privatista

La patente A può essere anche conseguita effettuando l'esame da privatista, in questo caso occorre presentare presso la motorizzazione la richiesta e fornire: 3 foto-tessere, l'esito della visita medica per la patente presso la propria ASL di competenza. L'esame da privatista consente di risparmiare molti soldi è possibile infatti sbrigare tutte le pratiche per una somma di circa 50 euro.

Gli esami per la patente A

Come prima cosa bisogna superare l'esame teorico compilando il quiz presso la motorizzazione nella data indicata dall'addetto allo sportello (o dalla scuola guida) al momento dell'accettazione della documentazione.

Il secondo passo è quello di effettuare la prova pratica che è suddivisa in 2 prove.

-Circuito: Bisogna eseguire delle semplici manovre all'interno di un circuito della motorizzazione. Il circuito era stato in origine pensato per piccole moto, quindi è consigliabile utilizzare una moto agile e dotata di un ampio sterzo.

-Guida in strada Bisogna eseguire un breve tragitto in strada, seguendo le istruzioni comunicate via radio dell'esaminatore (verrete dotati di un auricolare), questa prova è in genere piuttosto semplice occorre ricordarsi di rispettare il codice stradale e di poggiare a terra entrambi i piedi quando si è fermi.
L'esaminatore dovrà essere accompagnato da un guidatore in automobile altrimenti non sarà possibile svolgere l'esame, la motorizzazione non si fa carico di autista e automobile.





Il tuo nome (opzionale)
E-Mail (non verrà pubblicata)
Il tuo sito web (opzionale)
Notifiche