OldWildWeb Logo
Accedi o Registrati

Prezzi delle case raddoppiati con l'euro

I prezzi delle case sono raddoppiati con la moneta unica


Prezzi delle case raddoppiati con l'euro

Non è sempre una semplice legenda metropolitana il fatto che con l'entrata in vigore dell'euro tutto quanto è raddoppiato (eccetto i salari ovviamente!), il discorso è vero per quanto riguarda una grande varietà di beni compresi purtroppo gli immobili il cui prezzo è effettivamente quasi raddoppiato soprattutto nelle grandi città in meno di 10 anni.

Le case più care sono sicuramente quelle della capitale, seguite a ruota dalle grandi città italiane, ma anche gli immobili dei piccoli centri hanno subito un sensibile aumento.

Un esempio?
Se poco prima dell'entrata in vigore dell'euro era possibile acquistare un bilocale a Roma di 60mq non troppo centrale per l'equivalente di 140 mila euro, oggi ne servono 250 mila il rincaro medio è di circa l'80%, una spesa assolutamente insostenibile per i giovani che non possono contare di un aiuto economico da parte dei loro genitori.

Il motivo dei rincari assolutamente ingiustificati degli immobili sono per lo più una speculazione nata da una politica economica liberalistica, i proprietari, le agenzie immobiliari e i costruttori hanno deciso di innalzare i prezzi delle case guadagnandoci tantissimo soprattutto nel periodo successivo all'entrata in vigore dell'euro.

Al contrario le banche sono riuscite a mantenere tassi di interesse contenuti, ma chi ci ha davvero perso in questa situazione sono tutti coloro non proprietari di immobili, quindi soprattutto i giovani molti dei quali per via di questa speculazione difficilmente riusciranno a comprare una casa.

Perchè i rincari sono ingiustificati?
Se consideriamo il valore oggettivo di questi immobili, parliamo per lo più di appartamenti decisamente brutti, usati e completamente da ristrutturare, i condomini non sono di certo dei paradisi vi sono tantissimi problemi e spese da sostenere, ma oltre il valore ingiustificato di questi immobili bisogna considerare anche un ingente somma di denaro da spendere per rendere l'abitazione decente dopo l'acquisto, ma non è tutto la maggior parte degli italiani si affida alle agenzie immobiliari che solitamente percepiscono una percentuale del 3% del valore dell'immobile, la commissione può quindi facilmente superare i 10 mila euro.
Se a tutte queste spese aggiungiamo le spese notarili e le tasse da pagare, ci si rende conto che le sole spese burocratiche di agenzia, notaio e tasse superano facilmente i 20 mila euro.

Sul fronte delle nuove costruzioni i problemi non mancano, infatti anche in questo caso i prezzi sono elevati e le nuove zone residenziali spesso mancano di servizi fondamentali e collegamenti con la città.

Queste cifre assurde per l'acquisto di un immobile sono la principale causa della contrazione del mercato immobiliare e della lenta discesa dei prezzi, tuttavia è impensabile che questi prezzi torneranno un giorno ai valori oggettivi, i complessi meccanismi economici non permetteranno mai questa possibilità, chi ha speso cifre assurde per acquistare case non è disposto a rimetterci rivendendole, lo stesso vale per le banche che se confiscano un immobile di un cattivo pagatore non possono ovviamente rimetterci nel rivendere ad un prezzo inferiore rispetto a quanto erogato di mutuo per l'acquisto.

Gli unici immobili accessibili per chi parte da zero sono ormai quelli in zone poco ricercate o di campagna, oppure in paesi non troppo grandi dove la bolla immobiliare ha infierito in maniera meno significativa.
Anche questa eventualità è purtroppo molto scomoda per chi decide di intraprendere questa dura vita, infatti nei piccoli centri i mezzi di trasporto pubblico non sono sempre efficaci e chi decide di andare a vivere lontano sarà costretto a pagare le salatissime accise sulla benzina decise dagli ultimi governi oltre a perdere diverse ore ogni giorno imbottigliato nel traffico nel percorso casa lavoro.

Ottima invece l'introduzione dell'imu, la tassa che penalizza soprattutto i proprietari di immobili extra, se pur non del tutto equa questa tassa è per adesso forse l'unica speranza per chi desidera acquistare casa di vedere un giorno i prezzi delle case tornare a cifre accettabili.

Il futuro per le giovani famiglie è purtroppo decisamente nero, la casa resterà solo un sogno per molti italiani, le giovani famiglie ne soffriranno molto.





Il tuo nome (opzionale)
E-Mail (non verrà pubblicata)
Il tuo sito web (opzionale)
Notifiche