OldWildWeb Logo
Accedi o Registrati

Fare il programmatore senza la laurea

E' possibile fare il programmatore informatico senza aver conseguito una laurea?


Fare il programmatore informatico senza la laurea

Molti giovani che si avvicinano nel mondo del lavoro si chiedono se è possibile fare il lavoro del programmatore informatico senza avere una laurea in informatica, cercheremo di dare risposta a questo quesito analizzando varie casistiche e esperienze raccolte nel settore.

A tale scopo abbiamo intervistato personale dedicato all'assunzione di programmatori informatici, girato aziende di ingegneria e aziende informatiche parlando con i programmatori scoprendo cose interessanti.

Per chi si avvicina per la prima volta nel mondo dell'informatica:
La laurea è un titolo di studio che certifica delle competenze acquisite durante il percorso formativo di un candidato, i recruiter ci spiegano che per profili junior senza esperienza lavorativa la laurea è molto importante per accedere nel mondo del lavoro digitale e fare esperienza, il punteggio ottenuto è altrettanto importante in quanto indice per capire se un candidato ha reali competenze e ragiona bene, quindi ottenere una laurea con il minimo dei voti è una cattiva presentazione che potrebbe rendere il candidato non idoneo o comunque meno appetibile rispetto altri usciti con massimo dei voti e lode.

Tuttavia specie in paesi esteri ma anche in aziende italiane al di là del punteggio ottenuto sulla laurea e dal titolo di studio i candidati vengono messi alla prova con dei test da superare che possono consistere in prove pratiche da realizzare presso le sedi della selezione e ultimamente anche online tramite sistemi dedicati, colloqui tecnici, motivazionali e psicologici il titolo di studio quindi è un ottima presentazione ma bisogna anche aver studiato bene, ricordarsi i concetti più importanti, avere reali capacità nella programmazione e dimostrare le capacità durante il processo di selezione, per ottenere un lavoro è necessario inoltre avere anche le idee chiare su cosa si vuole fare e rispondere bene alle domande nei colloqui a carattere psicologico.

Per chi si avvicina per la prima volta nel settore dell'informatica la laurea è quindi un ottima presentazione che potrebbe essere anche insufficiente se poi dietro non vi sono reali competenze, un diplomato senza nessuna competenza in informatica verrebbe difficilmente selezionato in un ruolo come sviluppatore informatico junior a meno che non abbia sostenuto diversi corsi di programmazione o non abbia delle esperienze lavorative, un recruiter preferirebbe scegliere come candidato informatico junior altri laureati in materie tecniche anche se non informatiche come ad esempio fisica, matematica dato che avrebbero delle capacità certificate nell'apprendere anche i concetti della programmazione rispetto un semplice diplomato senza esperienza.

I diplomati che vogliono inserirsi nel mondo del lavoro come programmatore informatico soprattutto se non sono dei diplomati in informatica, dovrebbero studiare e diventare competenti in materia seguendo dei corsi possibilmente riconosciuti e studiare come autodidatti.
Lo scoglio più grande da superare per il programmatore informatico diplomato è quello di riuscire ad accedere nel mondo del lavoro dovendo strappare un posto ai neolaureati, questo è anche possibile se in un determinato settore vi è un elevata richiesta ed ultimamente la tendenza è proprio questa.
La difficoltà iniziale per un diplomato aspirante programmatore informatico potrebbe essere superata iniziando a studiare come autodidatta e lavorando inizialmente come freelancer partendo da piccoli progetti da inserire sul curriculum, partecipare a progetti open source, accettare dei ruoli lavorativi iniziali di basso profilo che consentano di programmare qualcosa anche se molto semplice, fare qualche piccolo passo in modo da poter imparare sempre di più per diventare appetibile da aziende informatiche.

Se si riesce a superare la difficoltà iniziale del farsi assumere da un'azienda e tenersi stretto il lavoro per un po' di anni in modo da fare esperienza allora il diplomato potrà iniziare ad avere un'ottima carriera nel settore, tuttavia alcune conoscenze di base andrebbero apprese e potrebbero essere difficili da comprendere per un diplomato ad esempio se il programmatore dovrà lavorare nel mondo dell'ingegneria le materie correlate dovrebbero essere studiate, per sviluppare software con grafica 3D o di simulazione ad esempio la geometria, la matematica e la fisica sono materie molto importanti cosi come per sviluppare svariati algoritmi, purtroppo nel mondo dell'informatica alcuni ruoli sono molto difficili anche per i laureati.

Programmatori informatici diplomati e laureati con esperienza
Sia che per i diplomati che per i laureati, una volta entrati all'interno del mondo del lavoro per diventare sempre più appetibili nel mondo del lavoro bisogna fare esperienza, partecipare a progetti tecnicamente interessanti, tenersi aggiornati circa le ultime novità informatiche e non fare l'errore di smettere di studiare anche se si è laureati, una delle cose che aiuta nella carriera dal punto di vista remunerativo è quella di buttarsi in settori con elevata richiesta o specializzarsi su qualche settore di nicchia dove la richiesta è più alta dell'offerta.

Per tutti i diplomati che intendono avviarsi nel mondo dell'informatica c'è da precisare che molte aziende come policy decidono di assumere solo ed esclusivamente laureati, solitamente questo avviene nelle aziende più grandi o nella pubblica amministrazione, la laurea quindi apre più possibilità di un diploma, per tutti coloro che sognano di diventare dei mega manager nella silicon valley o dei top programmer senior è meglio ottenere una laurea, ma spesso anche questa non è sufficiente se si vuole fare sul serio bisognerà ottenere anche un dottorato di ricerca Phd da esibire per i ruoli più pagati ed ambiti a livello internazionale e dimostrare di essere veramente bravi.

Quindi concludiamo affermando che si può diventare degli ottimi programmatori informatici anche con un diploma, riuscire a guadagnare cifre alte anche senza una laurea ma questo solo una volta superato lo scoglio più grande che è quello di entrare nel mondo del lavoro e farsi valere durante la propria carriera, per farlo bisognerà apprendere in qualche modo le competenze e farle notare durante i colloqui, ritagliarsi dei ruoli importanti all'interno delle aziende.

In molti settori come ad esempio quello dei front end developer, sviluppatori di siti web, app per smartphone generiche, software gestionali e molti altri settori non sono richieste capacità intellettuali particolari oltre quella di conoscere i linguaggi di programmazione e qualche conoscenza di base di contorno, mentre per sviluppare software complicati nel settore dell'ingegneria, della grafica 3D, sistemi operativi, database e in tutti i settori più competitivi sono necessarie delle conoscenze molto elevate che difficilmente un diplomato potrà apprendere e che forse nemmeno un semplice laureato potrà conoscere a pieno, se intendete fare una carriera veramente importante come programmatori informatici dovrete non solo conseguire una laurea ma sostenere anche altri corsi magari ottenere anche il dottorato di ricerca oltre a dover acquisire un importante esperienza lavorativa ed essere molto bravi.



Il tuo nome (opzionale)
E-Mail (non verrà pubblicata)
Il tuo sito web (opzionale)
Notifiche