OldWildWeb Logo
Accedi o Registrati

Andare a Gerusalemme è sicuro?

Vorreste visitare la terra santa ma siete dubbiosi riguardo la sicurezza. E' sicuro visitare Gerusalemme, Israele? Vi racconto quello che ho capito vivendo in Israele

viaggiare Israele sicurezza
Vorreste visitare la terra santa in Israele ma siete spaventati? In questo articolo affronteremo la situazione relativa alla sicurezza con dei consigli prima di intraprendere un viaggio in Israele

Desiderate viaggiare in Israele ma avete dubbi riguardo la sicurezza?

Dopo aver trascorso 3 settimane in Israele per motivi lavorativi, ho avuto modo di parlare con molti cittadini Israeliani e di vivere la strana situazione del paese mediorientale cercherò di affrontare il tema della sicurezza in Israele fornendo alcune informazioni che ho imparato sul luogo.

Israele è una terra contesa

Israele è un paese molto particolare per via della sua storia e per alcune sue caratteristiche il territorio confina con il Libano, con la Siria, con la Cisgiordania, con la Giordania, con Gaza e L'Egitto i confini non sono del tutto chiari ancora oggi in alcune zone, vanno visti come confini indicativi. Guardando una mappa di Israele noterete che ci sono dei confini tratteggiati (incerti) e su alcune mappe troverete disegnati anche i vecchi confini validi negli anni precedenti, alcune zone ai confini con la Cisgiordania erano di soli appena 40 km di larghezza fino a poche decine di anni fa, il territorio è da sempre conteso tra Arabi e Ebrei, per questo motivo gli Israeliani sono confinati nel loro territorio e sicuramente non possono viaggiare in macchina negli altri paesi circostanti che sono tutti paesi arabi, va anche precisato che tutti i paesi arabi ad eccetto della Turchia non riconoscono nemmeno lo stato di Israele pertanto nelle loro cartine il territorio non si chiama nemmeno Israele. Fatta questa premessa possiamo iniziare con il primo consiglio per chi intende visitare Israele, meglio non varcare MAI i confini con gli stati confinanti a meno che non abbiate una guida esperta del luogo, se intendete farlo informatevi molto bene su cosa comporta ma fatelo rispetto la situazione attuale, i rapporti con gli stati confinanti sono sempre in continua evoluzione, come cittadini non Israeliani dovrebbe essere più sicuro sconfinare nei paesi arabi tuttavia se affittate una macchina a noleggio va precisato che per policy non è possibile varcare in alcun modo i confini con i territori confinanti.

Arabi Israeliani, Arabi Cristiani Israeliani e Ebrei Israeliani condividono la stessa terra

Non tutti sanno che nel territorio di Israele convivono arabi israeliani, arabi cristiani e ebrei israeliani sono tutti cittadini israeliani aventi gli stessi diritti ma la convivenza tra i due popoli non è sempre del tutto buona, infatti gli arabi israeliani anche se apprezzano molto il benessere economico del ricco stato di Israele non amano essere chiamati israeliani loro si sentono palestinesi. I rapporti tra Ebrei e Arabi funzionano solo uno ad uno faccia a faccia per quanto riguarda rapporti di business, ad esempio un ebreo può andare a mangiare in un ristorante arabo e apprezzare la cucina araba, essere operato da un dottore arabo, avere un architetto arabo ma il rapporto spesso si ferma qui, difficilmente un ebreo sposerà una donna araba o vice versa, difficilmente arabi ed ebrei si frequentano al di fuori di rapporti di tipo lavorativo, professionale in poche parole ognuno a casa propria con le proprie tradizioni e usanze, nel territorio di Israele ci sono alcune cittadine che sono abitate esclusivamente da arabi, altre a prevalenza di ebrei. In alcuni quartieri di alcune città possono scontrarsi ebrei e arabi in particolare a Gerusalemme vi sono continue tensioni nella zona est, non è inusuale che arabi ed ebrei si facciano dispetti tra di loro nelle zone di tensione, lanci di sassi sono molto frequenti. Fatta questa seconda premessa ecco il secondo consiglio: considerando la difficile convivenza tra arabi ed ebrei evitate le zone di tensione o visitatele solo con delle guide locali, la maggior parte delle città sono del tutto sicure da questo punto di vista come ad esempio Haifa (la città del lavoro), Tel Aviv (la capitale), le zone sacre cristiane sul lago di Tiberiade, Nazareth la città di Elato per quanto riguarda Gerusalemme invece vi sono delle tensioni e sarebbe meglio visitare la città con una guida esperta o dopo esservi informati riguardo la situazione evitate la zona est della città, evitate invece del tutto il territorio vicino Gaza vi è il pericolo di caduta di razzi, pericolosa anche la zona ai confini con la Siria.

Rischio attentati Israele

I problemi più gravi di questa difficile convivenza tra il mondo arabo e gli ebrei è sicuramente il rischio di attentati anche se tuttavia rispetto al passato la situazione è molto migliorata dopo la costruzione dei muri ai confini, l'esperienza sviluppata dalle forze dell'ordine israeliane, l'inasprimento dei controlli, tuttavia è necessario prestare comunque attenzione. Gli attentatori sono tipicamente arabi estremisti provenienti dai paesi arabi, presenti già nel territorio di Israele in quanto arabi israeliani o addirittura provenienti dall'Europa vi sono stati casi di cittadini europei convertiti nel radicalismo religioso islamico.
Il terzo consiglio è quello di evitare luoghi troppo affollati per ridurre il rischio al minimo di cadere vittima in un attentato, se potete affittate un auto evitate i mezzi pubblici, evitate centri commerciali, ristoranti affollati, discoteche affollate, mercati e soprattutto state alla larga da manifestazioni religiose. Anche se la situazione come già affermato negli ultimi anni è molto migliorata non sono mancati di recente episodi di attentati con armi da fuoco e con armi da taglio, bisogna considerare che fino a 10 anni fa la situazione era molto peggiore nel senso che molti attentati erano effettuati con ordigni fatti esplodere in luoghi affollati come anche autobus causando la morte di decine di persone. La diminuzione fino alla totale scomparsa di attentati con bombe negli ultimi anni è anche merito dei servizi segreti israeliani che sono molto efficienti e molto ben infiltrati nei luoghi di indottrinamento per questo motivo la maggior parte di attentati vengono sventati.

Rischio di ripresa dei conflitti, caduta razzi

La situazione politica con gli stati confinanti Israele è sempre in continua evoluzione prima di viaggiare è meglio informarsi sulla situazione attuale, si stima che nei territori arabi confinanti vi siano oltre 140.000 razzi pronti ad essere lanciati verso Israele, i razzi durante i periodi di guerra fanno parte della routine di vita del popolo di Israele i gruppi di guerriglieri o singoli gruppi di fanatici religiosi effettuavano lanci di razzi per colpire in maniera indiscriminata la terra di Israele non si tratta di armi intelligenti ma di razzi grezzi dotati di una precisione molto relativa lanciati verso bersagli a caso, la popolazione in caso di lancio di razzi viene allarmata, non appena i radar rilevano i razzi il suono delle sirene invita i cittadini a correre nei rifugi solitamente ricavati in ogni abitazione o nelle vicinanze. Recentemente il territorio di Israele è protetto da uno scudo missilistico, ovvero una serie di contro missili lanciati per intercettare i razzi e farli esplodere al di fuori del territorio di Israele, questo è sicuramente uno strumento che garantisce un certo grado di sicurezza ovviamente non può contrastare decine e decine di razzi lanciati contemporaneamente. L'esercito Israeliano è molto avanzato e molto potente, nessuno stato arabo può contrastarlo nel medio oriente, per questo motivo tutte le recenti guerre sono state vinte da Israele e il deterrente di una guerra contro uno stato dotato di un esercito molto forte è un ottimo incentivo per garantire la pace in Israele e fortunatamente non vi sono problemi di recente.

Rispettare le tradizioni religiose

Gli ebrei e gli arabi sono molto religiosi, soprattutto nelle cittadine più piccole e religiose rispettate le tradizioni e usanze del luogo non infastidite i cittadini, nelle grandi città come ad esempio Tel Aviv è tutta un altra storia e questi problemi non esistono, Israele è sostanzialmente uno stato religioso e non laico ad esempio gli unici matrimoni veramente riconosciuti dalla legge sono quelli effettuati dal rabbino, in tutti i luoghi pubblici come scuole, ospedali, mense pubbliche in generale è consentito servire esclusivamente cibo Kosher il cibo degli ebrei religiosi. In particolare prestate attenzione durante il giorno "Yom Kippur" ricorre a Ottobre, la tradizione prevede il digiuno è molto irrispettoso farsi vedere per strada a mangiare e bere,
inoltre è vietato usare dispositivi elettronici e guidare, non mancano durante quella giornata episodi di intolleranza alcuni gruppi di religiosi estremi prendono a sassate persino le ambulanze durante la ricorrenza del giorno sacro dato che è proibito guidare.

Criminalità

Come in tutti i paesi del mondo non manca la criminalità, fate attenzione come in un qualsiasi altro posto a non lasciare incustoditi i vostri bagagli, non lasciare oggetti in vista in automobile e adottate le solite precauzioni.

Riassumendo i rischi e i consigli per chi viaggia in Israele

1) Una volta in Israele non sconfinate nei paesi arabi a meno che non abbiate una guida esperta al vostro fianco o non sappiate veramente bene quello che state facendo, valutate i rischi in base alla situazione attuale.
2) Evitate le zone di tensione informandovi rispetto il vostro periodo di viaggio, evitate i territori vicini a Gaza e nelle zone contese di Gerusalemme.
3) Evitate zone affollate per limitare i rischi di attentati, soprattutto se notate manifestazioni religiose.
4) Rispettate le tradizioni religiose e non adottate comportamenti irrispettosi, Israele è uno stato popolato da persone molto religiose.
5) Fate attenzione alla solita criminalità come in qualsiasi altro paese.

Concludendo

Visitare Israele ad oggi non è particolarmente pericoloso non di più rispetto altri paesi e probabilmente è l'unico paese medio orientale accettabilmente sicuro da visitare ed è di certo l'unico paese medio orientale più ricco e sviluppato compatibile quindi con i paesi europei e americani, vanno certamente presi alcuni accorgimenti come evitare la zona di Gaza, rispettare le usanze religiose, evitare le zone calde di Gerusalemme per quanto riguarda il rischio attentati purtroppo questo è presente anche in Europa più o meno in egual misura quindi siate sereni e godetevi il vostro viaggio verso la terra santa senza troppe preoccupazioni, l'esercito, la polizia e i servizi segreti israeliani sono molto efficienti e scrupolosi potrete notare nelle città come Tel Aviv donne girare tranquillamente sole senza preoccupazioni una situazione di sicurezza maggiore rispetto alcune città italiane, non vi sentirete mai minacciati per strada in generale non si avverte un senso di pericolo in Israele, tuttavia alcuni problemi ci sono siate sempre vigili e muovetevi con cautela ma con serenità.



bandiera Israele viaggiare Israele sicurezza



Articoli correlati



Il tuo nome (opzionale)
E-Mail (non verrà pubblicata)
Il tuo sito web (opzionale)
Notifiche