OldWildWeb Logo
Accedi o Registrati

Steve Jobs

Steve Jobs e la Apple la storia


Steve Jobs e la Apple

Steve Jobs è passato alla storia come uno dei più grandi imprenditori della storia, un "visionario" secondo alcuni capace di vedere il futuro.

Chi era Steve Jobs e come è riuscito a fondare la Apple?
Steve Jobs nato nel 1955 da giovane era una persona molto particolare, da sempre vedeva le cose in maniera diversa rispetto gli altri, caratterialmente era molto sicuro di se, ed era dotato di grande carisma.
A causa di non aver conosciuto i suoi veri genitori, il suo carattere poteva essere scontroso, il che rappresentava un problema soprattutto verso chi non lo conosceva bene.
Durante la gioventù viaggiò molto soprattutto in posti strani come ad esempio l'India e alcune parti dell'Asia.

Il suo aspetto fisico da giovane era diverso da quello che la maggior parte della gente ricorda: capelli e barba lunga, un aspetto che Jobs decise di cambiare definitivamente dopo aver notato che alle banche quel look non piaceva.

Steve Jobs inizio la sua fortuna insieme al vero genio dei primi anni Steve Wozniak, i due passarono molto tempo in un garage cercando di costruire computer.
Grazie ai loro sforzi, e con l'ausilio di mezzi di fortuna i due riuscirono a creare un primo prototipo di computer presentato nelle fiere locali di informatica, il primo prototipo venne venduto a dozzine durante il primo periodo e consenti ai due di fondare la Apple.

Nessuna banca sembrava però essere interessata ad investire nella Apple, in quei tempi non c'era nessuna visione dell'utilità dei computer per le persone comuni, durante il 1974/1976 la Apple non era altro che una piccolissima società con sede in un garage.
La situazione cambio notevolmente quando l'industriale, Mike Markkula intuì il potenziale della Apple e decise di finanziarla con 250 000$.

Dopo il finanziamento Steve Jobs insistette per diventare il n1 dell'Apple, mentre Steve Wozniak, si mise in secondo piano data la sua propensione alla progettazione piuttosto che all'attività di manager da lui non troppo gradita.

In pochi anni l'Apple diventò molto importante e fu senza dubbio una tra le aziende che ebbe la più veloce espansione nella storia.
Steve Jobs e Steve Wozniak, si ritrovarono milionari in pochissimo tempo, ma insieme alle belle cose vennero anche i guai, infatti Steve Jobs si rifiutò di riconoscere la paternità alla sua figlia Lisa, e per alcuni anni la trascuro insieme alla madre di sua figlia rovinando anche un pò l'immagine della società.

La più grande intuizione di Steve Jobs fu quella di prendere spunto dalla creazione della Xerox e riprodurla nei loro computer: l'interfaccia grafica e il mouse.
Il primo computer con interfaccia grafica fu l'Apple LISA 1983/1985, il cui nome era dedicato alla figlia di Steve Jobs, riconosciuta in una fase successiva.
In quegli anni la Apple era senza dubbio l'azienda leader del settore, l'innovazione del Mouse e dell'interfaccia grafica rendevano vecchi tutti gli altri prodotti compreso il DOS della Microsoft del giovane Bill Gates che aveva concesso in licenza il linguaggio BASIC proprio alla Apple pochi anni prima, quando il suo nome era il nome di un perfetto sconosciuto e la Microsoft una insignificante società come molte altre decine di migliaia.

Bill Gates intuì che per avere successo avrebbe dovuto scoprire bene le intenzioni di Jobs e capire bene il funzionamento delle innovazioni della Apple, riusci con uno stratagemma a prendere alcuni lavori da portare avanti per conto di Apple, il più grande errore di Steve Jobs fù proprio quello di sottovalutare la Microsoft che riusci anche grazie alla loro apertura di creare il sistema operativo Windows lanciato nel 1985 insieme al primo Macintosh.
Windows riusci ad imporsi nel mercato perché era più economico con l'accoppiata PC/IBM e PC/cloni dell'IBM rispetto ai computer Apple, che in quel periodo erano oggettivamente migliori rispetto i PC Windows.


Lo storico spot del primo Macintosh 1984


L'operato di Steve Jobs venne ampliamene criticato da tutti i loro dipendenti che lo descrivevano come una sorta di dittatore capace di far lavorare i propri dipendenti fino a 90 ore a settimana, anche il socio iniziale Steve Wozniak, dopo aver subito un incidente con il suo aereo privato decise di cambiare lavoro dato che alla Apple non c'era più il divertimento e l'ambiente di una volta.

Steve Jobs venne licenziato ed allontanato dall'Apple dall'esperto nuovo manager dell'Apple (ex manager della Pepsi Cola).

Durante gli anni successivi Jobs riusci comunque a creare altre società di successo come la Pixar e la NextSTEP computers.
Nella vita privatà si sposò e prese nella sua famiglia la sua figlia Lisa.

L'Apple decise di riassumere Steve Jobs nel 1997, quando le cose per la società andavano male e rischiavano persino la bancarotta, per rilanciare il marchio inglobarono anche la società Next Computer di Steve Jobs nell'Apple.
Tra i maggiori finanziatori dell'Apple in crisi si vocifera che fu proprio il più grande rivale dell'Apple Bill Gates, ad acquistare la seconda fetta più grande delle azioni Apple, Steve Jobs e Bill Gates figurarono dopo ben 16 anni dal loro ultimo incontro insieme nello storico meetic di Boston del 1997, ma questa volta come alleati, la Apple si impegna con la Microsoft anche riguardo l'uso di alcuni prodotti nel Mac come Internet Explorer e il Microsoft Office.


Steve Jobs e Bill Gates insieme 1997


Negli anni successivi Steve Jobs riusci a rilanciare il marchio Apple, rinnovando il sistema operativo e creando prodotti unici e di successo che solo un visionario come Steve Jobs avrebbe potuto creare come ad esempio Ipod, Iphone, Ipad.

L'Apple è diventata la società con maggior capitale in tutto il mondo nel 2010.

Steve Jobs verrà sempre ricordato come uno dei più grandi imprenditori della storia.



Il tuo nome (opzionale)
E-Mail (non verrà pubblicata)
Il tuo sito web (opzionale)
Notifiche