OldWildWeb Logo

Cosa e interruttore magnetotermico

L'interruttore magneto termico a cosa serve


Cos'è un interruttore magnetotermico?

L'interruttore magnetotermico è il componente elettrico che ha definitivamente sostituito i vecchi fusibili utilizzati molto tempo fa negli impianti elettrici, esso funziona tramite due principi: quello termico e quello magnetico.

A cosa serve l'interruttore magnetotermico?

L'interruttore magnetotermico serve per proteggere i circuiti dell'impianto elettrico da sovraccarichi e cortocircuiti, spiegato in poche semplici parole sono interruttori che staccano la corrente ai cavi del circuito prima del loro surriscaldamento serve per evitare incendi ed altri gravi danni.

Come funziona un interruttore magnetotermico?

Questo componente sfrutta i principi di Joule, ossia i conduttori attraversati da corrente generano un certo calore, il magnetotermico utilizza questo calore per far scattare l'interruttore dopo il superamento della soglia per cui è progettato, nella modalità di protezione di sovratensioni.

Il principio magnetico invece è sfruttato nel caso di cortocircuito, in questo caso un campo magnetico aziona un magnete che apre il contatto.

Il valore di cui tenere conto negli interruttori differenziali è la corrente espressa in Ampere.

Gli interruttori magnetotermici devono essere correttamente dimensionati alla sezione dei cavi del circuito da proteggere.

Sezione cavi circuito Valore Ampere Magnetotermico
1.5 mmq In 10 A
2.5 mmq In 10 A - 16 A
  4  mmq  In 16 A
6  mmq In 25 A
10 mmq In 32 A


Per ulteriori informazioni e per vedere un esempio vai a: Schema di un quadro elettrico 3000Watt


Torna indietro all'articolo: Le basi dell'impianto elettrico fai da te


Ultimi articoli